Una settimana in Islanda giorno 1

Una settimana in Islanda giorno 1

Vista satellitare dell’Islanda (Google Maps).

Vi starete chiedendo se sia davvero possibile vedere l’Islanda in 7 giorni. A dire il vero si potrebbe trascorrere una settimana solo nella zona sud-ovest. Anche guidare per tutto il paese è fattibile. Se non lo avete già letto, vi invito a dare un’occhiata al mio post sui consigli di viaggio per l’Islanda http://onemoreday.blog/?p=192&lang=it.

Il primo giorno la mia amica ed io ci siamo incontrate all’aeroporto internazionale di Keflavík (KEF) per ritirare la macchina a noleggio. Vi consiglio di fare un’assicurazione completa perché la probabilità che l’auto verrà danneggiata da sassi (o pecore?) è piuttosto alta. Tutte le compagnie di noleggio auto si trovano direttamente agli arrivi e i parcheggi non sono lontani dal terminal.

Al centro di Reykjavík si arriva in 45-60 minuti. Abbiamo condiviso una stanza doppia alla Guesthouse Igdlo per €80, ma i prezzi cambiano e si può trovare a meno (https://www.booking.com/hotel/is/igdlo-guesthouse.en-gb.html). Ci sono parcheggio e WiFi gratuiti ed è in posizione centrale, ma tranquilla.

Un semaforo sorridente non può che renderti felice.

Abbiamo trascorso il resto della giornata passeggiando per la città. L’architettura spazia dal vecchio al nuovo, il tutto circondato dal mare.

La famosa Hallgrímskirkja fu progettata dall’architetto locale Guðjón Samúelsson e completata nel 1986. Questa chiesa raggiunge i 74.5 m di altezza, così facendo parte di uno degli edifici più alti del paese. Lo stile della torre ricorda le colonne di basalto che si possono trovare in Islanda e in altri pochi luoghi nel mondo (la Giant’s Causeway nell’Irlanda del Nord e Los Organos alle Canarie, per citarne un paio). Purtroppo quando siamo arrivate era già chiusa e non abbiamo potuto visitarla, ma se volete apprezzare una vista a 360 gradi della capitale, potete salire sul campanile pagando ISK 1000 (€8).

Hallgrímskirkja

La città appare vivace ed è semplicemente piacevole passeggiare per le vie. La genete del posto e i turisti trascorrono una serata piacevole, una bevanda e della musica nei numerosi locali del centro. Attenti! Una birra può costare dagli 8 ai 12 euro, perciò potreste considerare di trascorrere una settimana senza alcol per risparmiare un po’.

Se trascorrerete la vostra vacanza solo nel Sud-Ovest non avrete problemi a trovare tour che si fanno in giornata e che partono direttamente da Reykjavík. Tuttavia, noleggiando un’auto avrete molta più libertà e vi potrete fermare a dormire in altre zone.

Ci sono molti ristoranti tra cui scegliere. Noi abbiamo deciso di cenare nella zona del porto invece che in pieno centro. Abbiamo mangiato molto bene al Seabaron (Saegreifinn, www.saegreifinn.is/en/), famoso per la zuppa di aragosta. Abbiamo ordinato quella e diviso degli spiedini di verdure grigliate e del pesce alla piastra e ne siamo uscite sazie e soddisfatte senza spendere una fortuna. Acqua del rubinetto, pane e burro e caffé sono inclusi. Si ordina al banco scegliendo i piatti esposti, poi non resta altro che sedersi ed attendere mentre ci si gusta una conversazione con chi vi siede attorno. Il posto è… diciamo accogliente! Perciò se vi piace sedervi a un tavolo confortevole e con molto spazio, forse questo non fa per voi.

Dopo aver esplorato un po’ la città ci siamo dirette alla guesthouse per riposarci e prepararci ad affrontare il secondo giorno! Non dimenticatevi di controllare la pagina Facebook e il sito per avere aggiornamenti sul resto dell’itinerario 🙂 https://www.facebook.com/onemoreday.blog/

Volete risparmiare sul vostro prossimo viaggio? Usate il codice luciam01 prenotando con www.booking.com e riceverete €20 direttamente sulla vostra carta dopo il soggiorno 🙂 A presto!


Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *